RSS

Archivi tag: amici

Eravamo quattro amici al pub

Che strano effetto tornare in un pub che frequentavo quindici o venti anni fa.

In primo luogo scoprire che il posto è esistito identico per tutto questo tempo, ha passato indenne la fine della prima Repubblica, i governi Berlusconi e le olimpiadi invernali: la birra è decisamente una delle poche certezze della vita.

Eravamo solo in quattro ed è stato bello anche per questo: niente chiacchiere a metà, discorsi carpiti a frammenti.

Non so agli altri, ma a me dopo una certa età sono venute a noia le mega tavolate con dieci, venti persone, dove c’è sempre qualcuno che non è allo stesso livello di confidenza degli altri e si deve trovare il minimo comune multiplo degli argomenti di discussione e si finisce sempre a parlare di cose senza nessuna importanza.

Quattro persone agli angoli del tavolo a parlare del più e del meno, ma anche a raccontare di noi. I segni del tempo ben visibili sui volti e nelle parole, qualcuno nei pensieri. Gli angoli si smussano, ma rimaniamo sempre tessere variopinte e uniche di un mosaico senza forma. Incapaci di comprendere se è il tempo che ci fa sbiadire oppure se siamo noi che dimentichiamo l’intensità dei colori.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 17 dicembre 2014 in Su di me

 

Tag: , ,

Cose belle della settimana 2-8/feb

Settimana di alti e bassi, non c’è molto da dire.


Dom 2:
Leggere insieme a letto.

Lun 3:
Constatare che il tempo si moltiplica, se sfruttato bene.

Mar 4:
Svegliarsi pensando di aver già dormito la maggior parte della notte e invece sono solo le due meno un quarto.

Mer 5:
La giornata di sole.

Gio 6:
Il pranzo da una collega.

Ven 7:
Ricordarsi di telefonare agli amici che non si vedono da tempo.

Sab 8:
Dopo tanto tempo, finire un libro.

Alla prossima settimana!

 
3 commenti

Pubblicato da su 9 febbraio 2014 in La cosa bella di oggi

 

Tag: , , , , , ,

Cose belle della settimana 19-25/gen

Non è stata una settimana facile e a naso non lo saranno nemmeno le prossime. Ma proprio per questo credo che sia importante mantenere la concentrazione sulle piccole cose belle che succedono tutti i giorni.


Dom 19
Condividere i momenti di vergogna.

Lun 20
La settimana di riposo concessa dal dottore.

Mar 21
L’incursione dei genitori, dopo la notizia della settimana di malattia.

Mer 22
Gli abbracci in cucina.

Gio 23
Il pomeriggio sul divano a leggere.

Ven 24
La semplicità di una serata al cinema.

Sab 25
Una frase detta casualmente a tavola che ti fa sentire apprezzato.

Alla prossima settimana!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 gennaio 2014 in La cosa bella di oggi

 

Tag: , , , , , , ,

Cose belle della settimana – 10-16/nov

Rieccoci, dopo una settimana abbastanza intensa. I Depeche Mode in sottofondo cantano “Everything counts in large amount” e penso che abbiano ragione.


Dom 10
Andare inaspettato ad aspettare una persona alla stazione.

Lun 11
Le montagne imbiancate dalla prima neve ed il cielo azzurro.

Mar 12
Una Guinness, “One” degli U2 in sottofondo ed io, che non capisco più niente.

Mer 13
L’aria limpida che fa risaltare il cielo stellato.

Gio 14
Il profumo del pane che cuoce.

Ven 15
Ricominciare ad organizzare la vacanza di primavera con gli amici.

Sab 16
Addormentarsi abbracciando un’altra persona.

Alla prossima settimana!

 
2 commenti

Pubblicato da su 17 novembre 2013 in La cosa bella di oggi

 

Tag: , , , , , , , ,

Cose belle della settimana – 3-9/nov

Buongiorno mondo. Dopo un doveroso caffè, andiamo ad incominciare.


Dom 3
I cugini, i cuginetti ed il cane da tartufi.

Lun 4
Le coccole al cinema.

Mar 5
Smontare la porta-finestra e riscoprire le soddisfazioni del fai-da-te.

Mer 6
Il piacere per il lavoro ben fatto.

Gio 7
La chat della buonanotte.

Ven 8
Cucinare gli gnocchi in gruppo.

Sab 9
La mamma, dopotutto, qualcosa da insegnare ce l’ha sempre, fosse anche solo la ricetta della besciamella.

Alla prossima settimana!

 
2 commenti

Pubblicato da su 10 novembre 2013 in La cosa bella di oggi

 

Tag: , , , , , , , ,

Cose belle della settimana – 14-19/ott

Sperimentiamo una nuova forma di “cose belle del giorno”! La rubrica settimanale.


Lun 14
Oggi quasi nulla è andato per il verso giusto, quindi… Il micione che si viene a sdraiare nel letto con me a fine giornata.

Mar 15
Sedersi a scrivere perché si ha voglia di scrivere e vedere le idee che nascono sotto i tasti.

Mer 16
Andare al lavoro con il sole che sorge nella nebbia come una grossa palla arancione e al ritorno a casa Venere che brilla sul Monviso.

Gio 17
In una mattina che si preannunciava densa di noiose telefonate, un problema urgente mi catapulta fuori ufficio fra i colori dell’autunno e un sole caldo caldo.

Ven 18
Mettersi d’accordo con un’amica per andare a sentire un concerto e poi concludere che siamo entrambi troppo stanchi.

Sab 19
Serata di cinema con qualche amico e conclusione con birra al pub: la semplicità delle piccole cose.

Alla prossima settimana!

 
4 commenti

Pubblicato da su 20 ottobre 2013 in La cosa bella di oggi

 

Tag: , , , , , , , ,

Quella strana sensazione di sentirsi ancora bambini

Più precisamente, bambini la mattina di Natale.

L’ho provata questa mattina, svegliandomi nella casa in disordine, ripensando alla festa di ieri e al piacere di riguardarmi tutti i regali.

È stato il mio compleanno. Diversamente dal solito, non mi sono fatto prendere dall’angoscia dei bilanci e un paio di settimane fa ho diramato l’invito per un pranzo a casa mia.

Non che me ne importi particolarmente dei regali, però se fatti con cura rappresentano il materializzarsi dei pensieri riguardo al festeggiato. E ieri in mezzo alla gente, al vino e al cibo non ho avuto modo di assaporarli come si deve.

Per cui lo faccio qui.

La zucca

La zucca è una creazione in cartoncino e carta crespa arancione, sovrastata da alcune foglie in cartoncino verde. Il biglietto attaccato richiama l’attesa per il “Grande Cocomero”. Di conseguenza l’interno non può che essere a tema: un paio di volumi a fumetti dei Peanuts (d’epoca, edizioni originali inglesi del 1971!), un altro libro a fumetti, sempre dei Peanuts e una scatola di pastelli per provare a creare qualcosa. Grandiosa.

La caramella

La caramella è costituita di carta da pacchi. Il biglietto dice “Il cervello fino ce l’hai, ti mancano solo…”. Le scarpe grosse, penso io, ma senza capire come si possano regalare un paio di scarpe grosse. Aperto il pacco, svelato il mistero. Le scarpe grosse sono in realtà racchette da neve (o ciaspole come si dice da queste parti). Molto molto interessanti!

Il manoscritto ed i libri

In un sacchetto, un paio di libri e una cartellina di plastica. Nella cartellina quattro racconti: questi quattro amici si sono messi alla scrivania e hanno scritto ognuno un racconto… su di me! Pazzesco! (inutile dire che li ho già letti e mi hanno fatto riderissimo)

Il libro moderno

Altri amici sono andati invece più sul tecnologico e mi hanno regalato un lettore di e-book (altrimenti detto e-reader), ma non quello della nota marca che evoca il rio e la foresta. Ora devo capire come funziona.

Il tisanatore

L’amica P invece ha pensato alla mia salute e dopo la passeggiata sulla neve e tutti questi libri sul comodino, che cosa poteva mancare se non una bella tazza con colino e coperchietto? Il tutto confezionato artisticamente in una scatola meravigliosa (date all’amica P qualche bastoncino di cannella e della colla a caldo e farà meraviglie)

 

Come dicevo i regali fanno piacere, ma la compagnia ed il pensiero di avere attorno tanti amici (ognuno con un tipo di rapporto diverso) è la cosa che conta di più.

 
4 commenti

Pubblicato da su 6 ottobre 2013 in A casa, Su di me

 

Tag: , , , , , ,