RSS

Passeggiata nel parco

15 Ott

Era una notte senza luna. Aveva appena finito di piovere e le strade erano ancora bagnate e luccicanti di riflessi.

«Non approfittare sempre della mia pazienza» gli disse sorridendo, mentre lo prendeva sotto braccio e appoggiava la testa alla sua spalla.

Lui sbuffò, sapendo di avere torto. Le aveva chiesto ancora una volta di uscire a fare una passeggiata quando ormai era ora di andare a dormire. Nessuno dei due si doveva alzare presto l’indomani, ma a lei piaceva andare a letto presto, stare sotto al piumone a raccontarsi com’era andata la giornata, a cercare i piedi caldi di lui al fondo del letto, fino a darsi la buonanotte con un bacio a fior di labbra.

«Facciamo in un attimo, te lo prometto».

Si incamminarono nel parco, lungo le strisce di ghiaia bianca che dividevano i prati, chiacchierando di piccole cose senza importanza. Se lo potevano permettere.

Il parco era diventato una meta fissa per lui, teatro della scena più incredibile che gli fosse capitata.

Un pomeriggio, qualche anno prima, ci aveva visto uno scoiattolo con un collarino rosso. Lo strano scoiattolo gli si era avvicinato mostrando curiosità per quello che aveva in mano. Si trattava di un anello da pochi soldi, con una piccola pietra azzurra incastonata nel mezzo. Lo aveva preso ad una bancarella ambulante, per regalarlo a lei una volta tornato a casa. Dato che lo scoiattolo non sembrava avere paura, lui si era chinato e aveva posato l’anello per terra, curioso a propria volta di quello che lo scoiattolo avrebbe fatto.

L’animale aveva annusato l’anello per un istante e proprio quando lui si stava per chinare a riprenderlo, all’improvviso se l’era messo in bocca e se ne era scappato via! Non ci poteva credere.

Tornato a casa, al posto dell’anello le aveva regalato quella storia, lasciandola altrettanto incredula.

Da allora per lui era diventata un’abitudine: farsi un giro nel parco alla ricerca dello scoiattolo con il collare, sperando di rivederlo e magari di scoprire che cosa ci avesse fatto con quell’anello. Ma non era mai capitato.

L’albero dove era accaduto il singolare episodio era piuttosto vicino, ci arrivarono e ci girarono intorno, guardando nei cespugli vicini e sui rami, per quanto fosse loro consentito dalla scarsa luce dei lampioni. Dopo qualche minuto la speranza di lui si sentì soddisfatta del tentativo compiuto e il desiderio di andarsi a mettere sotto le coperte fu finalmente condiviso. Si incamminarono di nuovo per il vialetto di ghiaia bianca, con gli occhi verso casa ed il pensiero all’indomani.

Se si fossero voltati indietro avrebbero visto una femmina di scoiattolo dal collarino blu, che saliva il tronco dell’albero per andare ad allattare i cuccioli appena nati. Infilato nel collarino, c’era un cerchio di metallo logorato dal tempo e una piccola pietra azzurra ci brillava ancora nel mezzo.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 15 ottobre 2013 in A casa, Storie

 

Tag: , ,

Una risposta a “Passeggiata nel parco

  1. LuceOmbrA

    23 ottobre 2013 at 15:24

    Che dolce…sorriso…

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: