RSS

Odio mettere titoli troppo lunghi ai post, soprattutto se non c’entrano niente con il contenuto

27 Dic

Come si fa, come si fa?

Certe persone non bisognerebbe proprio incontrarle, bisognerebbe passare oltre, buongiorno e buonasera, al massimo ciao se proprio sono amici con cui vai al cinema. Il cinema va bene, perché si sta in silenzio. Un commento sottovoce ogni tanto, al massimo. Però poi basta, bisognerebbe fermarsi lì, non andare a bere una birra dopo il film e cominciare a chiacchierare, non lasciarsi invitare a cena da amici quando ci sono anche certe persone.

Soprattutto bisognerebbe non cominciare a frequentarsi, non andare a prendere il gelato insieme, non bisognerebbe scambiarsi titoli di libri da leggere o di film da vedere, non leggere i libri e non guardare i film di cui ci si è scambiati il titolo.

Perché poi piano piano ci si conosce, ci si racconta. Si ricordano episodi, si trovano somiglianze e differenze. Si sta in chat fino a mezzanotte e la vigilia di Natale ci si scambiano i messaggi con scritto “Ti voglio bene” invece che “Tanti auguri”.

E io adesso temo proprio che non ce la farò ad essere tuo amico ancora per tanto. Perché avrei una voglia folle di dirti che ti trovo splendida e meravigliosa, avrei voglia di stare a parlare tutta la notte, di prendere le tue paure una per una e scioglierle con il calore dei miei abbracci. Avrei voglia di guardarti nel nero delle pupille, prima di chiudere gli occhi per baciarti e poi riaprirli per chiedermi se è stato un sogno.

Ma tu sei fidanzata, molto felicemente fidanzata aggiungerei.

Per cui non so cosa farò. Penso che presto o tardi te lo dirò ugualmente, ho sempre creduto nella verità e quindi mi tocca bere da questo bicchiere fino in fondo.

“Ma che disastro, io mi maledico… ho scelto te, una donna, per amico”

Mi devo ricordare di consigliarti questa canzone.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su 27 dicembre 2012 in Riflessioni

 

Tag: , ,

5 risposte a “Odio mettere titoli troppo lunghi ai post, soprattutto se non c’entrano niente con il contenuto

  1. Frou Svedese

    27 dicembre 2012 at 08:43

    …ma come si fa a non farlo? E comunque anche da parte sua sembra esserci un certo concorso di colpa! Auguri!

     
    • zubenELG

      27 dicembre 2012 at 19:55

      Già. Se non avessi un equilibrio emotivo di sottomarca probabilmente non starei qui a cincischiare.
      Sul concorso di colpa non so dire, in fondo penso che sia il suo modo di essere affettuosa.
      La colpa è della mia parte razionale, così sempre (troppo) attenta a non lasciarmi cadere nei pozzi delle emozioni, che ogni tanto si fa prendere dal panico ed invece di mettersi pocopoco da parte decide cretinamente di suicidarsi tirando lo sciacquone… Vabè, passerà anche questa! :-/

       
  2. Giio

    29 dicembre 2012 at 19:51

    Chi lo sa se è tanto felicemente fidanzata 🙂
    Mai disperare, no?

     
    • zubenELG

      30 dicembre 2012 at 00:52

      Ti prego, non alimentare la mia parte irrazionale! Fra una decina di giorni riusciremo a vederci di persona e disinnescherò l’ordigno…

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: