RSS

Pollo alle prugne

29 Apr

Mai titolo fu più fuorviante. Ma questa volta i traduttori non ne possono nulla perché anche in originale è lo stesso (“Poulet aux prunes”). Sta di fatto che il pollo alle prugne c’è, ma se l’avessero intitolato “Il violinista” era uguale.

Locandina prego!

clic per la scheda IMDb

Giudizio critico: Mi è piaciuto! Il finale onestamente un po’ meno, è un po’ troppo deciso, ma è anche vero che sarebbe stato difficile farlo finire in maniera diversa.

È un film con dei tratti fumettosi (se ho letto bene il soggetto arriva da una graphic novel) in cui si ride, si piangiucchia e si riflette. In certi momenti mi ha ricordato “Il favoloso mondo di Amèlie” (fra gli attori c’è quello che faceva il personaggio di Lucien. Non sapete chi è Lucien, vergognatevi e andatevi a riguardare il film). In altri ho avuto la sensazione di rivedere “Lemony Snicket”.

E poi, diciamocelo, si capisce bene solo alla fine, ma in fin dei conti è una gran storia d’amore come solo nei migliori sogni può accadere.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 29 aprile 2012 in Al cinema, Film

 

Tag: , , , ,

Una risposta a “Pollo alle prugne

  1. Giio

    29 aprile 2012 at 23:08

    I film servono a scatenarci una miriade di emozioni e magari anche a farci sognare, no?
    Buon lunedì.

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: