RSS

Stonature di un sabato di fine maggio

28 Mag

Oggi mi sono alzato stonato.
Mi sembrava una giornata normale ma è stato come essersi alzato col fuso orario di un altro paese.

Ho fatto una commissione poi sono passato in posta cercando di fare attenzione a non tirare sotto qualche pedone o qalce ciclista, poi a fare un po' di spesa.

Nel parcheggio del supermercato incrocio un mio ex collega che abita da quelle parti, con la moglie e il figlio.
Non siamo mai stati particolarmente amici, ma in un certo senso mi ha fatto piacere che mi abbia chiesto come va la vita matrimoniale.

"Non va" ho risposto con un sorriso "ci siamo lasciati sei mesi fa…"

Non sono stato a spiegare il perchè e il percome (anche perchè non ne avevo nessuna voglia).
Meno male che ero stonato. È stato più facile essere sincero, anche se dopo che ci siamo salutato la stonatura è peggiorata.

Ho vagato come uno zombie per le corsie, cercando di recuperare quello che mi serviva (o per lo meno l'indispensabile), poi via a casa (sempre con estrema attenzione a pedoni e ciclisti).

Ora sono qui, dopo mangiato, combattuto fra la voglia di scrivere e quella di buttarmi a dormire per il resto della splendida giornata che c'è di fuori, per non dover affrontare l'idea che per la cambierei volentieri con una giornata tremenda, pur di non essere da solo.

Per adesso ha vinto la voglia di scrivere.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 28 maggio 2011 in .

 

Tag:

Una risposta a “Stonature di un sabato di fine maggio

  1. Giio

    28 maggio 2011 at 23:39

    Di solito i tuoi scritti mi fanno sorridere, anche le situazioni serie le descrivi con ironia. Oggi ho terminato di leggerti con una sensazione strana dentro. Mi ha stupito il fatto che il tuo matrimonio sia finito sei mesi fa, nel senso che non avevo mai colto nelle tue parole della nostalgia, del rammarico o altro collegato a quell’episodio. L’ironia è comunque presente anche in questo scritto ma è sovrastata da altro, soprattutto nella parte finale: è vero se si è in due possiamo permetterci anche delle giornate tremende, le si affronterebbero insieme e tutto sarebbe meno tremendo.
    Spero che la serata sia andata meglio e che le stonature siano diminuite o passate.
    Ti lascio un sorriso

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: