RSS

Day 40 – sabato

27 Mar

Giornata: Molto operativa, contrariamente alla media dei miei sabati. Fatto un sacco di lavoro in giardino: c'erano da smontare recinzioni che delimitavano spiacevoli ricordi. Poi ho sistemato la doccia, ancora non è operativa ma mi piace già un sacco l'idea di avercela. E infine la serata a teatro, veramente da morire dal ridere.
Non mi sento neanche stanco e quindi rovisterò ancora un po' su splinder… si trovano delle cose molto carine.

La cosa bella di oggi: Mio padre che mi racconta del nonno (che non ho mai conosciuto) che raccoglieva i girasoli per farsi l'insalata .

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 27 marzo 2011 in .

 

Tag:

4 risposte a “Day 40 – sabato

  1. Giio

    27 marzo 2011 at 08:45

    Forse smontare le recinzioni in giardino è un primo passo per smontare quelle interiori che sono legate a certi ricordi, ma potrei sbagliarmi.
    Buona domenica

     
  2. nessie93

    27 marzo 2011 at 20:11

    Ogni volta che spulcio splinder,mi rendo conto quanto sia ricco il mondo di ogni utente,di quanta intimità da preservare abbia bisogno di essere tradotta in parole e pensieri per riuscire ad essere letta e autocompresa, di come quelle "cose molto carine" non siano altro che pezzi di universo che vicendevolmente ci proponiamo in anteprima. Buona domenica, per quel che in realtà ne rimane 🙂

     
  3. zuben71

    27 marzo 2011 at 20:22

    @Giio
    Uhm.. credo che per le recinzioni interiori bisognerà proprio cambiare casa!

    @nessie93
    Già! Mi chiedo sempre cosa succederebbe se tutte le persone capaci di compiere piccole meraviglie sul piano individuale riuscissero a mettersi d'accordo ed orientare i loro sforzi verso qualcosa di più grande di loro.
    Sarebbe davvero un mondo meraviglioso.

     
  4. Giio

    27 marzo 2011 at 21:41

    A volte le recinzioni interiori sembrano davvero salde ma lo sono solo in apparenza, basta scuoterle un pò e scuotere se stessi per capire che non sono poi così salde. A volte siamo noi stessi che non vogliamo toglierle perchè è come se ci proteggessero da altre sofferenze e ci crogioliamo vivendo tra queste recinzioni.
    Come sempre quando scrivo qua sembra che deliri ma certi argomenti mi prendono e scrivo dei mini deliri

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: